Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Dome Bulfaro

fare cuore

SABATO 12 SETTEMBRE ORE 17

FARE CUORE
prima nazionale
Di e con Dome Bulfaro
Videofondale di Matteo AndrianCIRCOLO POETICO CORRENTI
POESIA A STRAPPO DISTANZA 25ESIMA EDIZIONE
PORTICI DI PIAZZA DUOMO di CREMA (CR)Questo non è solo uno spettacolo di poesia performativa, questa è un'azione per "fare società", per aprire il suo cuore, perché ognuno di noi torni a focalizzarsi sul proprio e altrui "fare cuore".
Dome Bulfaro partendo dalla personale esperienza in pronto soccorso durante la pandemia del Covid-19 costruisce, in direzione opposta al "distanziamento sociale", ponti poetici dentro di sé, tra le persone e con le persone, soprattutto con le persone presenti del pubblico."Fare cuore", per come e quanto smuove le coscienze, è una commovente messa a nudo pubblica che fa riflettere perché opera a cuore aperto nelle pieghe di emozioni e ricordi che avvicinano, uniscono.Dome Bulfaro (1971), poeta, performer, editore, è uno degli autori italiani più attivi nel divulgare e promuovere la poesia performativa e la poetry therapy. È stato invitato dagli Istituti Italiani di Cultura per rappresentare la poesia italiana in Scozia (2009), Australia (2012), Brasile (2014) e Argentina (2020). Ha formato e dirige artisticamente il gruppo di ricerca Mille Gru di Monza (2006), poi costituitosi in associazione (2007), casa editrice (2008) e gruppo curatore della rivista Poetry therapy Italia (2020). Ha fondato con Simona Cesana PoesiaPresente LAB, scuola di poesia (2020), sempre gestita da Mille Gru. Ha ideato, cofondato ed è stato Presidente della LIPS, Lega italiana poetry slam. Come critico e studioso ha pubblicato Guida liquida al Poetry slam (Agenzia X, 2016) e ha tradotto con Sara Rossetti Poetry Therapy. Teoria e pratica di Nicholas Mazza (Mille Gru, 2019). Nel 2018 ha cofondato il collettivo di poesia performativa Wow – Incendi Spontanei. Le sue pratiche di poesia terapia si sono sviluppate dal 2009 in Italia e all’estero, negli ospedali di Lecco, Milano, Lugano, il Coesit di Melbourne, in collaborazione con l’Hospice di Monza e presso altri enti. I suoi spettacoli di poesia performativa sono andati in scena in tutta Italia e all'estero.