Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

 tipping point

 

 

TIPPING POINT: PUNTO DI NON RITORNO

Genere: tragicommedia fantascientifica

Anno 3000, Base dei Governanti: la popolazione del pianeta Terra è ormai in preda alla fame e ai malviventi e il Generale Giacomo Gog, comandante in capo del pianeta, per riportare ordine e pace sulla Terra, decide di avviare il Programma Militare Eracle della scienziata Dottoressa Effe, la quale affiancata da suo marito, il Dottor Reinier, ha scoperto come creare un esercito di eroi invincibili, con cui compiere quest’impresa di pacificazione planetaria.

Il Programma Eracle della Dottoressa Effe prevede la perfetta duplicazione in tutto e per tutto di esseri umani e soldati scelti del Generale Gog, conferendo ai loro duplicati, il doppio della forza fisica; tuttavia i soggetti sottoposti a tale Programma non tardano a mostrare effetti collaterali imprevisti: gli uomini originali inspiegabilmente ridono a crepapelle per tutto, mentre i loro duplicati non ridono più di nulla.

La stessa compagine di Governanti della Terra, ovvero il Generale Giacomo Gog, la Regina Radar, (madre di Gog) e la Regina Ebe (moglie di Gog), oltre agli scienziati Effe e Reinier, si è sottoposta al Programma Eracle ma, inaspettatamente, viene subito con un atto di forza soppiantata nel ruolo di comando dai loro doppi. Gli ex Governatori originali vengono quindi esiliati ne La Foresta che ride, dove ripara anche Nin, sedicenne, sorella minore della Dottoressa Effe la quale, per proteggerla, l’ha lasciata all’oscuro dell’intero Programma Eracle.

I duplicati nel frattempo manifestano effetti collaterali sempre più inquietanti che nessuno, nemmeno il clone della Dottoressa Effe, è più in grado di controllare. I duplicati, ora dopo ora, hanno reazioni sempre più feroci e tragiche che li portano ad essere divorati dal dolore. Essi, istintivamente, leniscono questo dolore e si difendono dalla propria irrefrenabile autodistruzione recitando versi di poesia. Ognuno di loro avrebbe l’occasione di bloccare il processo autodistruttivo, basterebbe non oltrepassare il proprio Tipping point, ovvero il punto superato il quale non è più possibile tornare indietro, ma nessuno ha sufficiente forza morale per riuscirci e ognuno affonda inesorabile nella propria tragedia personale e planetaria.

Quando ogni speranza sembra venir meno, la combriccola formata dagli ex Governanti originali – Gog, Effe, Reinier, Radar ed Ebe – tra gare di limerick e risate a crepapelle, guidata dalla giovane e coraggiosa Nin, riesce a fuggire da La foresta che ride: i duplicati come tutti gli abitanti della Terra, in questa scalcagnata combriccola di bontemponi, hanno ancora una speranza di essere salvati. La combriccola e Nin, ritornati alla Base dei Governati, trovano il clone della Dottoressa Effe, la quale prima di morire rivela a Nin la sua ultima scoperta top secret, che ha nascosto in una cella segreta, da lei chiamata Tipping point, una scoperta che a seconda di come verrà usata potrebbe risolvere tutti i mali del mondo o distruggerlo per sempre.

 

TippingLocandina2